22 Ottobre 2021
A cura di: Redazione IVM

Uffici sostenibili: progettazione “human centric” come strategia di impresa

Tempo di lettura: 2.8 mins
benessere in ufficio
Torna al blog

Negli ultimi anni la sostenibilità e l’efficienza energetica sono diventati temi centrali nel contesto della progettazione degli uffici.

Sempre più aziende si profilano verso lo sviluppo sostenibile, sposando il “green” come filosofia legata ai comportamenti e alle politiche aziendali e investendo sul rinnovamento delle proprie strutture. Questo sta portando alla realizzazione di progetti “green oriented” a basso impatto ambientale.

Ma cosa si intende esattamente per “ufficio sostenibile”?

Un ufficio progettato con l’obiettivo di tutelare l’ecosistema e il benessere delle persone. Un luogo la cui progettazione è fatta da scelte consapevoli, comportamenti, design, energia, materiali e altre risorse che puntano ad affrontare i cambiamenti sociali ed ambientali nella proiezione di un futuro più sostenibile.

Gli investimenti nella progettazione di uffici “green” sono giustificati anche dall’impatto positivo che hanno sui lavoratori.

Secondo un report della Harvard T.H. Chan School of Public Health e SUNY Upstate Medical University i dipendenti che lavorano in aziende sostenibili evidenziano delle performance cognitive superiori rispetto a chi lavora in un ufficio tradizionale.

In particolare è stato scoperto che lavorare in ambienti sostenibili genera un incremento del:

  • 73% di capacità di risposta alle crisi
  • 44% del livello di attività applicata, ovvero la capacità di orientare il processo decisionale verso determinati obiettivi
  • 38% della concentrazione sulle attività aziendali
  • 31% della capacità di elaborare strategie

É stato dimostrato altresì che lavorare in spazi sostenibili migliora la qualità del sonno dei dipendenti con un impatto positivo sulla loro salute psico-fisica.

Alla base di questa ricerca troviamo il “Buildingomics”, un nuovo approccio che esamina la totalità dei fattori legati ad una struttura aziendale che influenzano la salute umana, il benessere e la produttività dei lavoratori. Un metodo di progettazione “human centric”, ovvero votato all’ascolto continuativo dei bisogni delle persone, che considera in particolare:

  • Ventilazione
  • Qualità dell’aria
  • Salute termica
  • Umidità
  • Polvere e parassiti
  • Sicurezza e protezione
  • Qualità dell’acqua
  • Rumore
  • Illuminazione e vista

benessere in ufficio

Fonte: For Health

Tutti elementi che afferiscono alla sfera progettuale-strutturale ancor prima che a quella dell’estetica e del design. Molto spesso, invece, ci si immerge nei progetti di arredo d’ufficio concentrandosi prevalentemente sugli elementi visivi – come saranno organizzati gli spazi, di che materiale sarà il pavimento, di che colore saranno le pareti – piuttosto che sull’impatto che lo spazio avrà sul benessere di chi lo usa, ovvero i lavoratori.

“Benessere” che diventa ancor più centrale se consideriamo che trascorriamo il 90% del nostro tempo in ambienti al chiuso. E circa un terzo di questo in un ufficio.

Un dato rilevante sia per la nostra salute che per le finanze delle imprese. Gran parte dei costi associati alle strutture aziendali sono infatti dovuti alle persone al loro interno.

Da qui l’importanza di adottare un approccio progettuale “human centric” volto alla sostenibilità che punti a trasformare l’ufficio da semplice luogo di lavoro in risorsa al servizio dei lavoratori e alla crescita dell’impresa.

Torna al blog
ALTRI ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA
02 Aprile 2021
Aree relax per la produttività dei dipendenti
Leggi tutto
30 Novembre 2021
“Comfort, innovazione, flessibilità e benessere: ecco la mia idea di ufficio del futuro”
Leggi tutto
15 Novembre 2021
Elementi chiave e trend emergenti per progettare uffici “green”
Leggi tutto